Lavoro

I voucher, un metodo pratico ed efficace per favorire l'occupazione

I Buoni Lavoro

Avete necessità di una baby sitter, di un insegnante che dia ripetizioni a vostro figlio, di qualcuno che sistemi il giardino o vi aiuti nei lavori domestici? In questi e negli altri casi di lavoro occasionale potete procedere al pagamento del servizio svolto tramite i buoni lavoro, utili strumenti per operare nel pieno rispetto della legge assicurando al lavoratore anche la copertura previdenziale e assicurativa.

I voucher lavoro stanno registrando un successo crescente e sempre più italiani li utilizzano abitualmente per pagare le prestazioni lavorative accessorie che altrimenti rischierebbero di svolgersi "in nero", con indubbi vantaggi per il committente, che opera nella legalità senza ricorrere ad un contratto di lavoro, e per il prestatore, che beneficia della copertura assicurativa Inail e del versamento dei contributi Inps.

Privati, enti senza fini di lucro, committenti pubblici, ma anche imprenditori possono utilizzare i buoni lavoro Inps acquistabili negli uffici postali, nelle tabaccherie abilitate, nelle banche aderenti e online tramite il sito dell'Inps, ricordando che sono applicate commissioni diverse a seconda dei casi e che sempre è necessario mostrare la tessera sanitaria in occasione dell'acquisto per la verifica del codice fiscale.

Ogni voucher lavoro costa 10 euro (dei quali 7,50 euro spettano al lavoratore, mentre 2,50 euro sono per la copertura Inps e Inail) e i buoni cartacei hanno la validità di 2 anni.

Una volta acquistati è poi necessario che il committente dia comunicazione all'Inps dell'inizio dell'attività sempre prima dell'avvio (anche il giorno stesso, purchè prima dell'avvio effettivo) recandosi di persona in una sede Inps, telefonando al numero gratuito 803164 da telefono fisso o al numero 06.164164 da cellulare (in questo caso a pagamento) oppure direttamente online al sito dell'Inps al seguente indirizzo https://servizi.inps.it/servizi/poa/form/defaultinternet.aspx

Collegandosi via internet si vedrà come vi siano diverse sezioni a seconda che il committente abbia acquistato i buoni in tabaccheria, in banca, in ufficio postale o direttamente dall'Inps, pertanto bisognerà scegliere il link corretto e autenticarsi inserendo il proprio codice fiscale e il numero del voucher.

Nella comunicazione all'Inps andranno indicati, in ogni caso, il codice fiscale del committente e quello del lavoratore, la data di inizio e di fine attività, il luogo in cui si svolgerà, il tipo di attività merceologica e il tipo di impresa che pagherà col buono lavoro. Tale comunicazione antecedente l'avvio della prestazione è obbligatoria e in assenza non sarà possibile procedere al pagamento tramite i buoni lavoro.

Per gli approfondimenti sui buoni lavoro vi consigliamo la scheda informativa pubblicata sul sito dell'Inps http://www.inps.it/portale/default.aspx?itemdir=5592


 

TiAiuto.it

Noi di TiAiuto.it siamo al vostro servizio per rispondere alle vostre richieste di chiarimenti e approfondimenti; e vi invitiamo a scriverci, commentare sulle nostre pagine e lasciarci dei feedback.

Lascia un commento

TiAiuto.it

Il Portale che ti aiuta nelle piccole grande cose della vita quotidiana: i problemi di lavoro, i segreti per vivere sano, consigli per arredare la casa e godersi la famiglia, itinerari di viaggio e tanto altro ancora.

Scrivici per ottenere una risposta o semplicemente per condividere esperienze!!

Ultimi Articoli

La Carta dei Diritti dei Passeggeri Articolo del 15/02/16
Gli Assegni al Nucleo Familiare Articolo del 15/02/16

Contatti

TiAiuto.it
Scrivici
t: 051/222424

Cerca